Scopro una regione

Spazi Naturali Protetti

La Riserva Naturale Regionale di Saint-Maurin

Saint Maurin é un sito naturale eccezionale di oltre 20 ettari sulla riva destra del Verdon; diverse terrazze di prateria naturale installata sui depositi di tufo calcareo dove parecchie risorgenze emergono dalla falesia con delle cascate spettacolari.

Cascade Saint Maurin

Le strutture trogloditiche di diverse grotte, ancora ben visibili, testimoniano una occupazione umana risalente al V secolo dc e fino a un’epoca recente.

L’accesso al publico é libero e gratuito ma regolamentato : la circolazione é autorizzata esclusivamente lungo i sentieri marcati, la raccolta di vegetali ,bivaccare, il fuoco, fare il bagno… sono assolutamente vietati.

Si segnala inoltre che nel caso, dove, delle guide escursionistiche desiderino accompagnarvi dei gruppi, dovranno dichiararsi al Parco Regionale del Verdon e chiedere l’autorizzazione a La Maison des Gorges du Verdon.

Geologia delle Gole del Verdon

Il comune de La Palud sur Verdon é circondato al sud dalle famose Gole del Verdon scavate nel calcare bianco della provenza e al nord dai rilievi di Montdenier e del Mourre de Chanier.

Questi calcari ( ricchi di resti d’animali marini) datano di circa 140 miglioni di anni (MA), quando un mare caldo e calmo copriva la regione, ricco di coralli e tutta la fauna che vi visse(ammoniti, pesci, rettili marini, ricci , ecc). Si riscontra anche, un po sparso , dell’argilla mischiata a del calcare (chiamata marna), piu’ friabile.

Con il sollevamento delle Alpi che inizio’ verso 65MA in seguito allo spostamento delle placche tettoniche, la regione esce dall’acqua ed é sottomessa ad una forte erosione. Il Verdon si infila allora in un sistema di faglie e scava le Gole.

Il comune di La Palud sur Verdon é situato nella zona di protezione della Riserva Geologica dell’Alta Provenza , potrete quindi scoprire tutte le sue ricchezze e tracce del passato, ma l’estrazione e il prelevamento dei fossili é vietato.

Idrologia delle Gole del Verdon

Il Verdon é una zona di montagna sotto l’influenza climatica mediterranea e continentale. La regione beneficia di una notevole insolazione, circa 300 giorni/anno. Il fondo delle Gole approfitta di un microclima temperato e umido; igrometria é alta ( effetto serra, vicinanza del Verdon), cio’ favorisce lo sviluppo di una vegetazione lussureggiante radicalmente diversa di quella degli altopiani e cime circostanti…

Lungo il Verdon cinque laghi artificiali producono l’eletricità ma sono anche una riserva di acqua potabile; quindi l’inquinamento , utilizzo di mori benzina per le barche, il campeggio selvaggio sui bordi dei laghi e dei fiumi sono vietati.

La Flora del Verdon

La ricchezza della flora del Verdon é dovuta al fatto che l’influenza del Mediterraneo rende clemente il clima subalpino causato dall’altitudine, in piu’ qualche specie é endemica, ossia che sul nostro pianeta lei vive solamente nelle Gole (o negli immediati dintorni) . Informazioni sulla flora e le speci protette reperibili a La Maison des Gorges, presso il castello di La Palud.

La Doradille du Verdon

La fauna del Verdon

La fauna é ugualmente ricca di speci che aprofittano di questa natura e i suoi spazi protetti.

Gli avvoltoi che possiamo osservare lungo le Gole e nei dintorni , furono introdotti dalla Liga della Protezione degli Uccelli (LPO). Certi ( grifone) nidificano nelle falesie, altri, piu’ rari, negli alberi( avvoltoio nero).Nessun pericolo per l’uomo, gli avvoltoi mangiano solo carogne. Nei cieli potrete osservare dei falchi, rondini, forse un’aquila.

Vautour fauve en vol    Tête vautour fauve

In piu’non sarà difficile osservare camosci, caprioli, volpi e tassi.

Se uscite di notte , diverse speci di pipistrelli vivono e nidificano nelle grotte, cantine, alberi, come i gufi e le civette, avrete forse l’occasione di ascoltarli…